lunedì 25 agosto 2014

Marò : Lettera aperta al Sindaco di Fasano ( BR ) Lello Di Bari




Egregio Signor Sindaco Lello Di Bari mi chiamo Antonio Milella, sono un cittadino Barese e Le scrivo questa lettera aperta dopo aver appreso da numerose testate di informazione delle sue dichiarazioni riguardo alla " sfarzosa cerimonia " che si terrà nel territorio della nostra Regione per la celebrazione del matrimonio della figlia del "magnate indiano" Pramod Argawal il prossimo settembre, mi aspettavo da Lei in occasione di questa celebrazione parole di vicinanza ai nostri Fucilieri di Marina conterranei Latorre e Girone, mi aspettavo dichiarazioni di solidarietà nei loro confronti in luogo di mere considerazioni commerciali, in special modo perchè Lei stesso è stato non molto tempo fa al centro dei riflettori, io La ricordo commosso di fronte a telecamere e taccuini quando in lacrime durante una conferenza stampa il 24 marzo 2014 rimise la fascia tricolore nelle mani del suo vice, Gianleo Moncalvo, dopo la sospensione notificata dal Prefetto di Brindisi per la condanna in primo grado per abuso d' ufficio del 13 febbraio scorso, a questo punto mi auguro che visto che Lei è stato invitato alle libagioni di tre giorni che seguiranno il matrimonio che porti sul suo abito due fiocchi gialli per testimoniare la Sua solidarietà ai nostri Marò ormai da 918 giorni lontani dalla nostra terra, mi auguro che lei non pensi sul serio a quanto si è letto in queste ultime ore ovvero a quanto ha dichiarato :
 E' un grande spot per la nostra terra. Va ricordato che le persone che trascorreranno da noi a Fasano questo periodo rappresentano il 20% della ricchezza dell’intera India. Per noi ci sarà un ritorno di immagine importante, dopo di chè chissà in quanti, fra gli 800 invitati, sceglieranno magari di tornare".

Noi vorremmo solo veder tornare a Bari Salvatore Girone.e a Taranto Massimiliano Latorre, di Elefanti e Petali di Rose ne faremmo volentieri a meno...

PS in questi giorni come faccio da sempre andrò in spiaggia a Torrecanne (BR) a pochi chilometri da Fasano, se vuole le posso portare personalmente i due fiocchi gialli che mi Furono donati uno dalla Signora Vania il 23/11/2013 e l' altro dalla Signora Paola il 14/ 6/ 2014, li porto sempre con me e li porterò fino al ritorno dei nostri Fucilieri qui a casa.



Non giocate a fare gli indiani...

L' Italia che amiamo è prigioniera in India...

#iostoconimarò

1 commento:

  1. purtroppo il commento è sparito nell'etere, ci avevo messo più di mezz'ora per argomentare il tutto e ribadire che è semplicemente VERGOGNOSO l'operato di ben tre Governi da quello tecnico a quelli politici che nella vicenda si sono comportati da dilettanti allo sbaraglio

    RispondiElimina